LANGUAGE

Per navigare sul sito di Perlage Le BioBollicine
devi avere più di 18 anni.

Inserisci la tua data di nascita:

Giorno

Mese

Anno

Ricorda la mia data di nascita*

*Non spuntare se altre persone usano questo computer
Cliccando sul flag “ricorda la mia data di nascita” si acconsente
a ricevere un cookie come da policy privacy

CONFERMA

Bevi responsabilmente!

L'età minima per bere alcolici è di 18 anni secondo quanto previsto dalla legislazione italiana.

Per navigare sul sito di Perlage Le BioBollicine devi avere più di 18 anni.

Sei maggiorenne?

SI

NO

Bevi responsabilmente!

L'età minima per bere alcolici è di 18 anni secondo quanto previsto dalla legislazione italiana.

3 Dicembre 2019 Consigli e Info / Tutti / Viaggi

5 borghi da scoprire nell’incantevole Marca Trevigiana

San Pietro di Feletto- Cappella di San Sebastiano

 

La provincia di Treviso ospita luoghi ricchi di fascino, piccole meraviglie che evocano ricordi lontani e hanno il sapore di un tempo.
Per stimolare la curiosità, proponiamo alcuni borghi, espressione del Nostro ricco patrimonio culturale e famosi sia per il vino che per le specialità enogastronomiche.

FOLLINA: ospita l’Abbazia cistercense di Santa Maria, complesso edificato probabilmente nel corso del 1300 e che fonde lo stile romanico e quello gotico, è tuttora abitata dai Servi di Maria. La basilica a tre navate ospita, tra le numerose opere, una statua della Madonna oggetto di pellegrinaggio. Sul chiostro adiacente si affacciano gli ambienti più importanti dell’abbazia ed è interessante notare come le colonnine e i capitelli che lo compongono siano tutti diversi tra loro e perfettamente conservati.

CISON DI VALMARINO: è uno dei borghi più belli d’Italia e scenario di numerose manifestazioni nel corso dell’anno. Oltre al centro storico, che ospita il palazzo del municipio, la chiesa parrocchiale e altri palazzi, il borgo è sovrastato dalla fortezza di Castelbrando, di origine medievale ma trasformato in residenza signorile dai Conti Brandolini che lo hanno abitato fino alla metà del 1900. Oggi sede di un rinomato hotel con centro benessere, nella sua struttura si trovano anche dei ristoranti, un museo e un teatro coperto.

VITTORIO VENETO: nasce dall’unione delle antiche città di Ceneda e  Serravalle. Ceneda ospita la cattedrale ed è la sede della diocesi di Vittorio Veneto e del seminario vescovile. E’ dominata dal Castello di San Martino, antica residenza dei vescovi-conti; ospita il Museo della Battaglia che espone cimeli risalenti alla prima guerra mondiale e in particolare alla battaglia di Vittorio Veneto.

SERRAVALLE: è centro di transito obbligatorio per chi arriva da nord, e a questo è dovuta la sua fortuna e prosperità guidata dalla potente famiglia dei Da Camino. Dominata dall’antico castello, Castrum, propone numerose architetture religiose e palazzi di epoca rinascimentale, Piazza Flaminio, il Teatro Da Ponte. Numerose sono le opportunità che offre la città di Vittorio Veneto, dai musei ai percorsi immersi nel verde.

SAN PIETRO DI FELETTO: La Pieve, edificio di origine longobarda, ha un ampio porticato esterno affrescato dal quale si può ammirare il panorama delle colline circostanti. L’interno è essenziale e ospita l’antica fonte battesimale, circondata da una cappella interamente affrescata. Anche le pareti della navata centrale sono affrescate con opere di vari autori, datate dal XIII al XV secolo.

Cosa aspettate? Un piccolo tour potrebbe essere l’ideale per scoprire queste meraviglie della Nostra provincia.

vini biologici e vegani

shop online

Close